Legge di Bilancio 2021: tutte le novità

0
154

la Legge di Bilancio 2021 ha prorogato tutti i bonus in scadenza al 31 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021. Nel dettaglio: 
Bonus facciate: previsto per le spese sostenute nel 2020 e 2021 la detrazione del 90% dei costi sostenuti per le facciate degli edifici. L’agevolazione non prevede un limite di tetto e riguarda tanto i lavori ordinari quanto i lavori straordinari di manutenzione.

Bonus ristrutturazioni: confermata anche per l’anno 2021 la detrazione al 50% delle spese sostenute per le ristrutturazioni edilizie.

Bonus mobili: correlato al bonus ristrutturazioni è il bonus mobili che trova la conferma anche per il 2021. Il bonus consiste nella detrazione al 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica A+ o superiori fino a 10.000 euro elevato dal 2021 a 16.000 euro.

Bonus verde: per la sistemazione a verde di giardini e terrazze che gode della detrazione pari al 36% delle spese sostenute, scadenza 31 dicembre 2021.

Proroga e modifica per il superbonus
La Legge di Bilancio 2021 ha anche modificato e prorogato la detrazione fiscale del 110% prevista dall’art. 119 del Decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto Rilancio), convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77. Proroga, però, che necessiterà della conferma del Consiglio dell’Unione europea.

La proroga al 2021 per l’Ecobonus
L’art. 1, comma 58 della Legge di Bilancio 2021 apporta le seguenti modificazioni all’art. 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63:

  • ai commi 1 e 2, lettere b) e b-bis), le parole: 31 dicembre 2020 sono sostituite dalle seguenti: 31 dicembre 2021»;
  • al comma 2-bis, le parole: nell’anno 2020 sono sostituite dalle seguenti: nell’anno 2021.

La proroga al 30 giugno 2022 per il Sismabonus 110%
L’art. 1, comma 66, lettera f) della Legge di Bilancio 2021 modifica il comma 4 dell’art. 119 del Decreto Rilancio estendendo al 30 giugno 2022 la detrazione del 110% delle spese sostenute per gli interventi di riduzione del rischio sismico cui ai commi da 1-bis a 1-septies dell’articolo 16 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − 9 =