Il 14 marzo 2020 è stato adottato il Protocollo di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro, relativo a tutti i settori produttivi “, il cui contenuto è stato integrato in data 24 aprile.

L’obiettivo è di regolamentazione è fornire indicazioni operative finalizzate a incrementare nei cantieri l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di COVID-19.

Il COVID-19 rappresenta, infatti, un rischio biologico generico, per il quale occorre adottare misure uguali per tutta la popolazione.

A partire dal 4 maggio 2020 riaprono tutti i cantieri privati, come specificato dal DPCM 26 aprile 2020 relativo alla prime due settimane di “Fase 2 Covid-19”.

Elenco Costi per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri

Tra i costi diretti, troviamo il dettaglio per:

  • controllo della temperatura corporea (termometri digitali, telecamere termografiche, sistema misurazione accessi);
  • dispositivi di protezione individuali (mascherine di vari tipi, guanti, tute di protezione);
  • Costi Giornalieri di Igienizzazione/Sanificazione Posto Di Lavoro
  • formazione diretta delle maestranze;
  • costi per attuazione indicazioni Piano di Sicurezza;
  • Oneri per informazione ai lavoratori sui contenuti dell’integrazione Del PSC
  • pause programmate.

Confapi Napoli ha realizzato una stima dei costi della sicurezza integrativi, dovuti alle misure di contenimento da adottare per contrastare l’epidemia di COVID-19, per un cantiere di piccole dimensioni, composto da 5 unità.

Valutazione in formato pdf:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − 6 =